Ricerca

Ricerca nel campo degli scritti lasciati da suicidi o aspiranti tali

Il CeGGAD ha in corso una ricerca nel campo degli scritti lasciati da suicidi o aspiranti tali.

Attraverso l’analisi degli scritti prodotti da chi si accinge a togliersi la vita, si vuole tentare di individuare contenuti e segnali che possano dare risposta alle domande che classicamente ci si pone in presenza di simili episodi: <<perché? >>, << si poteva intuire cosa stava per succedere?>>, <<è stata un’azione indotta o voluta esclusivamente dal soggetto?>>. Per alcuni casi, l’autorità giudiziaria deve anche chiedersi ed esaminare la eventualità che si sia in presenza di un omicidio fatto passare per suicidio.

La ricerca comporterà l’analisi di un numero adeguato di casi e i dati saranno sintetizzati attraverso una scheda appositamente elaborata; sarà svolta da un gruppo di lavoro di cui fanno parte alcuni soci del Centro Studi e professionisti che hanno manifestato il loro interesse: il prof. Eugenio Aguglia, ordinario di psichiatria presso l’Università di Catania e il dott. Giancarlo Costanza, neuropsichiatra infantile che da anni studia i casi giovanili di suicidio.

Quanti avessero interesse ad essere coinvolti in alcuna delle fasi della ricerca, potranno prendere contatti col nostro presidente: 095 747 7824 o 337881679, e-mail: sfgiuliano@studiosgiuliano.org